Stufe a pellet senza canna fumaria 2015?

Stufe a pellet senza canna fumaria installazione: è possibile?

È una domanda che occupa spesso le pagine dei forum e l’interesse di molti potenziali clienti. Senza canna fumaria può davvero funzionare una stufa a pellet? Chi risponde “sì” non fa altro che alimentare la confusione che di frequente regola i comportamenti degli acquirenti. Si tratta, in altre parole, di un semplice espediente commerciale. Vediamo di chiarire la questione.

Una stufa a pellet può in effetti funzionare senza camino. A dispetto di una stufa a legna che funziona per tiraggio naturale, ovvero ha bisogno di una canna fumaria che crei il tiraggio sufficiente alla combustione della legna, una stufa a pellet funziona per tiraggio forzato. Ciò significa che i fumi di combustione sono espulsi da un ventilatore elettrico.

Dal punto di vista tecnico, quindi, per far bruciare il pellet in modo corretto, potrebbe bastare appoggiare la stufa a una parete perimetrale e scaricare i fumi direttamente all’esterno, anche a livello della stufa.

Quali sono i limiti delle Stufe a pellet senza canna fumaria?

Bisogna tener conto però che i fumi di una stufa a pellet possono toccare temperature di 200/300 °C, prodotti da combustibile solido, molto più pesanti quindi di quelli di una comune caldaia a gas. Ragione che rende necessaria una loro dispersione particolare, tale da non arrecare danni a cose e persone.

Quanto alla possibile installazione a parete dello scarico della stufa a pellet, avrete scarse probabilità che l’intervento passi inosservato, come accade spesso per una caldaia a gas (installazione comunque fuori norma).

Vanno tenute presenti le norme edilizie e sanitarie che impongono lo scarico dei fumi di combustibile (qualunque combustibile) oltre il colmo del tetto. Vi sono poi le motivazioni relative alla sicurezza, che portano a preferire almeno qualche metro di canna fumaria. Un comignolo posto almeno un paio di metri sopra il livello del braciere crea il tiraggio naturale sufficiente ad espellere i fumi all’esterno anche senza il supporto del ventilatore preposto allo scopo.

L’introduzione della normativa UNI 10683

La stufa sprovvista di canna fumaria poteva prevedere l’impiego di uno scarico a parte, questo almeno fino al 2012, anno della pubblicazione della normativa UNI 10683, inerente ai Generatori di calore alimentati a legna o altri biocombustibili solidi.

Questa rende necessaria l’evacuazione dei fumi attraverso tubazioni che vadano a superare il solaio di copertura. Lo scarico deve finire a tetto con un componente a fungo oppure con un più classico comignolo, così da facilitare il tiraggio naturale qualora si determinino malfunzionamenti all’impianto elettrico (di solito il tiraggio della stufa a pellet si realizza grazie all’impiego di una ventola elettrica).

Stufe a pellet senza canna fumaria per condomini

Prima della norma UNI 10683, l’implementazione della stufa a pellet senza canna fumaria era sfruttata nei condomini, dove si vuole installare un impianto di questo tipo. Adesso, essendo vietato lo scarico a parte, è una opzione molto più complessa da realizzare e indubbiamente più costosa.

Insomma, norme tecniche, sicurezza e buon vicinato conducono a una semplice constatazione: le stufe a pellet hanno bisogno di canna fumaria.

Pellet Prezzo Migliore: quale scegliere

Pellet migliore resa: come scegliere il pellet giusto? Pellet migliore resa calorica: come orientarsi nel mercato Sono tante le tipologie di pellet disponibili, è facile quindi cadere nel dubbio della scelta. Vari i fattori da considerare, il più rilevante dei quali è la resa termica, da porre sempre...
Certificazione pellet Enplus Con la diffusione di questo combustibile nel mercato italiano e internazionale, il bisogno di trasparenza nelle sue qualità si è fatto sempre più impellente. La certificazione pellet Enplus è entrata in vigore a partire dal 2010 e fa riferimen...
Pellet Schuster: il pellet austrico 100% in legno di conifer... Perché scegliere il Pellet Schuster? L’austriaca Schuster, con sede ad Innsbruck, è una delle aziende di Pellet più attive in Italia. Presente su tutto il territorio nazionale grazie ad una fitta rete di rappresentanti, la Schuster commercia or...
L’importanza del potere calorifico pellet Cos’è e qual è l’importanza del potere calorifico pellet? La qualità del pellet si traduce nella soddisfazione di certi requisiti che assicurano efficienza di impiego, e ciò significa per l’utente costi inferiori, qualità nelle emissioni,...
Stufe Pellet Ultima Generazione: la Tecnologia Brushless Stufe Pellet Ultima Generazione: la Tecnologia Brushless. È il nuovo prodotto di CAR-MET, presentato durante l’ultima edizione di Progetto Fuoco, la stufa pellet ultima generazione con tecnologia brushless. La stufa è stata battezzata Nuance e, i...
Pellet firestixx, perché sceglierlo? Perché scegliere il pellet firestixx? Questa tipologia di pellet rappresenta un prodotto premium, di alta qualità. I pellet  firestixx sono il risultato di un processo produttivo che sfrutta come materia prima il legno di conifera locale, nel risp...