Manutenzione stufe a pellet

Manutenzione stufe a pellet. Le stufe a pellet ci permettono di vivere l’inverno in totale comfort, godendoci del calore che producono e  senza il rischio di fastidiose fuoriuscite e fumate. Vantaggio che è conseguenza di  una canna fumaria più stretta rispetto a quella delle altre stufe; comoda soprattutto quando si tratta di un’installazione posticcia.

La stufa a pellet è collegata ad alimentazione elettrica e funge a tutti gli effetti come un elettrodomestico, necessita di conseguenza anche di una manutenzione continua e costante proprio come un qualunque altro elettrodomestico.

Prima di cimentarsi nelle operazioni di pulizia e di manutenzione stufe a pellet, è sempre consigliato leggere con attenzione il manuale d’uso dell’apparecchio, oppure chiedere una consulenza alla ditta installatrice.

I vetri, sia quello esterno che quello interno, della stufa, ad esempio, devono essere puliti quotidianamente con un panno umido e, talvolta, con l’aiuto di uno sgrassatore. Durante la pulizia dei vetri, è necessario prestare molta attenzione a non bagnare la guarnizione della stufa, evitando dunque di strofinarla con il panno umido.

Un’operazione essenziale per una buona manutenzione della stufa a pellet è quella di pulire il crogiolo di combustione, servendosi di un panno asciutto. Per pulire il crogiolo di combustione occorre aspettare che la stufa si sia completamente raffreddata, in genere ci vogliono 10-15 minuti dallo spegnimento, dipende dalla potenza utilizzata.

Scopri maggiori dettagli nelle altre sezioni che compongono il nostro portale dedicato al pellet.

manutenzione stufe a pellet