Pellet di Bacco: iniziativa Federazione italiana produttori energia rinnovabile

Pellet di Bacco: iniziativa Federazione italiana produttori energia rinnovabile. Si terrà a Tirano (So), il prossimo 17 maggio, il progetto “Dalla vite della Valtellina, vino doc e…. energia pulita: produrre il pellet di Bacco”, un’iniziativa organizzata e promossa da Federazione italiana dei produttori di energia da fonti rinnovabili, Fiper, in collaborazione con il Distretto agro energetico lombardo, il Teleriscaldamento cogenerazione Vvv, e l’Associazione ambiente Valtellina.

L’appuntamento è alle ore 10,00 presso la piazza Marinoni. Saranno discusse le potenzialità del settore vitivinicolo in rapporto all’impegno verso la tutela dell’ambiente, il reimpiego delle risorse e la riduzione dei consumi. In tal senso sarà vagliato l’uso di sarmenti per la produzione di agripellet come prospettiva nella produzione di energia rinnovabile per le aziende vitivinicole.

Si tratta di un biocombustibile che può adattarsi all’impiego per il riscaldamento agricolo, domestico e industriale. Una concreta opportunità per ridurre il costo del riscaldamento in cantina e vendere sul mercato locale l’agripellet restante.

Durante l’incontro verrà compiuta una dimostrazione di macinazione, pellettettatura e bricchettatura di tralci di vite conferite dalle imprese viti-vinicole valtellinesi. I macchinari coinvolti offrono un investimento che si ripaga in 4-5 anni di produzione/autoconsumo/vendita dell’agripellet.

Per prende parte alla manifestazione ed avere maggiori informazioni sulle concrete possibili attività di efficienza e risparmio energetici, potete contattare la responsabile Alessia Franzetti all’indirizzo di posta elettronica ufficiotecnico@fiper.it.

Pellet di Bacco: iniziativa Federazione italiana produttori energia rinnovabile