Pellet migliore qualità: la scelta del prodotto giusto

Pellet migliore qualità: come trovare il prodotto giusto

L’individuazione del pellet migliore è tutt’altro che semplice, vi sono infatti numerose tipologie di pellet da considerare, con caratteristiche piuttosto complesse da porre in rapporto al modello di stufa acquistato. Scegliere il pellet per il riscaldamento domestico deve tenere presente: il colore, il potere calorifico, il livello di purezza, l’umidità e l’abrasione.

A prima vista quello che colpisce è il colore. In linea di massima un pellet chiaro fatto di legno di conifere prevede, nella maggior parte dei casi, una minore quantità di residui sia nella camera di combustione che nella canna fumaria.

Pellet migliore qualità: le schede tecniche

A prescindere dal colore e dalla tipologia di legno presi in esame, un dato di assoluta importanza è il potere calorifico. È bene non procedere mai in un acquisto con potere calorifico inferiore alle 5.000 calorie. Sul mercato troverete numerosi pellet con valori di potere calorifico contenuti, ma è preferibile evitare questi prodotti che sono antieconomici nell’effettivo utilizzo. Da non sottovalutare neppure la quantità di umidità, che non dovrebbe mai risultare superiore al 12%.

Non è conveniente infatti lasciarsi allettare dai prezzi eccessivamente low cost. La qualità ha un costo e un prodotto troppo economico è solitamente mediocre, richiedendo quindi una maggiore quantità di combustibile rispetto a pellet di fascia medio-alta.

I pellet sono del resto il frutto della lavorazione di segatura essiccata, che è poi pressata in piccoli cilindri. Anche in questi termini vi cono dei criteri da appurare: il diametro deve apparire compreso tra i 6 e gli 8 mm, anche se la normativa prevede un diametro compreso all’interno dell’intervallo tra i 4 e i 10 mm, a fronte di una lunghezza inferiore ai 50 mm.

Non vi consigliamo comunque i surrogati del legno, che conducono di frequente a problemi di accensione, fenomeni di intasamento o persino il rilascio di sostanza inquinanti. Per evitare cattive sorprese è meglio preferire pellet prodotto da legno vergine, altrimenti potrebbero essere presenti sostanze persino nocive.

Altre proprietà del pellet da tenere presenti nei prodotti di uso domestico sono: quantità zolfo < 0,08%, cloro < 0,03%, azoto < 0,30%.

Un ruolo chiave è interpretato infine dalle certificazioni. Queste permettono di dare attendibilità ai dati forniti dall’impresa produttrice. Nel nostro Paese sono in vigore le specifiche DIN 51731. Il rischio associato a un acquisto sprovvisto di certificazione è che il pellet presenti tracce di sostanze nocive, senza contare la verifica delle specifiche tecniche.

Pellet Prezzo Migliore: quale scegliere

Professional Pellet: il vero pellet canadese Professional Pellet scheda tecnica Professional Pellets è un marchio prodotto da Adriacoke. Il Professional Pellets è ricavato esclusivamente da legno vergine di abete scortecciato, senza l’aggiunta di agenti leganti o additivi chimici. Professi...
Pellet di mais per il riscaldamento domestico Negli ultimi anni vista la  crescente domanda di pellet gli imprenditori si sono ingegnati a trovare delle valide alternative all’uso del legno per la produzione di pellet, cercando altre materie prime che si potessero prestare alla sua produzione...
Qual è il miglior pellet? Esiste davvero un pellet migliore... Cos’è il miglior pellet? Come orientarsi nel mercato? L’elevata diffusione dei pellet rivolti al riscaldamento domestico ha coinvolto numerosi operatori di mercato, un ampio ventaglio di proposte che ha generato diverse difficoltà nei confront...
Conto termico Energia: tutto quello che dovete sapere Conto Energia termico è entrato in vigore dal 3.01.13 e prevede un contributo per l’acquisto di stufe, termocamini e caldaie alimentate a biomassa che però devono necessariamente rispondere a determinati requisiti, inoltre devono essere installat...
Pellet migliore resa: come scegliere il pellet giusto? Pellet migliore resa calorica: come orientarsi nel mercato Sono tante le tipologie di pellet disponibili, è facile quindi cadere nel dubbio della scelta. Vari i fattori da considerare, il più rilevante dei quali è la resa termica, da porre sempre...
Diffusione del pellet: Progetto Fuoco sarebbe una bella vetr... Quest’anno si rinnova l’appuntamento con Progetto Fuoco, manifestazione dedicata alla fonti di energia rinnovabili che si terrà a Verona dal 19 al 23 febbraio. A differenza degli altri comparti che si occupano di energie rinnovabili e che sta...
pellet migliore qualità