Pellet migliore

Pellet migliore. L’utilizzo sempre più diffuso del pellet da riscaldamento domestico ha inevitabilmente portato ad una richiesta sempre maggiore e ad una successiva importazione di pellet di diversi tipi e provenienti da diversi paesi. Si è creata così una gamma di offerte talmente vasta da creare confusioni e difficoltà agli acquirenti nella scelta del prodotto.

Per scegliere il pellet migliore per la propria stufa occorre fare molta attenzione alle etichette sulle confezioni e all’aspetto dello stesso pellet contenuto nelle confezioni. La principale qualità del pellet è quello di avere un’elevata resa calorica, che dipende dal legno con cui è prodotto. Ne consegue che sarà proprio questo il primo elemento da valutare nella scelta del pellet.

Generalmente il pellet migliore è ricavato dal legno vergine di Abete e Faggio. Un altro elemento di cui tener conto è colore del pellet, che ci  conferma il tipo di legno di cui è composto, ma non date ascolto alla diceria che  ”più il pellet è scuro, meno resa calorica sprigiona”, solo la consistenza del materiale ne determina resa e residuo cenere.

Caratteristiche distintive del pellet migliore sono forma e misure regolari e corrispondenti a quelle indicate nelle etichette delle confezioni; il pellet deve risultare liscio, compatto e lucido. Quando acquistate del pellet, inoltre, non dimenticate di leggere attentamente l’etichetta della confezione, che deve obbligatoriamente riportare tutte le caratteristiche del prodotto e le varie certificazioni di qualità secondo le normative internazionali.

. L’utilizzo sempre più diffuso del pellet da riscaldamento domestico ha inevitabilmente portato ad una richiesta sempre maggiore e ad una successiva importazione di pellet di diversi tipi e provenienti da diversi paesi. Si è creata così una gamma di offerte talmente vasta da creare confusioni e difficoltà agli acquirenti nella scelta del prodotto.

Per scegliere il pellet migliore per la propria stufa occorre fare molta attenzione alle etichette sulle confezioni e all’aspetto dello stesso pellet contenuto nelle confezioni. La principale qualità del pellet è quello di avere un’elevata resa calorica, che dipende dal legno con cui è prodotto. Ne consegue che sarà proprio questo il primo elemento da valutare nella scelta del pellet.

Generalmente il pellet migliore è ricavato dal legno vergine di Abete e Faggio. Un altro elemento di cui tener conto è colore del pellet, che ci  conferma il tipo di legno di cui è composto, ma non date ascolto alla diceria che  ”più il pellet è scuro, meno resa calorica sprigiona”, solo la consistenza del materiale ne determina resa e residuo cenere.

Caratteristiche distintive del buon pellet sono forma e misure regolari e corrispondenti a quelle indicate nelle etichette delle confezioni; il pellet deve risultare liscio, compatto e lucido. Quando acquistate del pellet, inoltre, non dimenticate di leggere attentamente l’etichetta della confezione, che deve obbligatoriamente riportare tutte le caratteristiche del prodotto e le varie certificazioni di qualità secondo le normative internazionali.

pellet migliore