Pellet polonia opinioni e i prodotti più interessanti

Pellet polonia opinioni e caratteristiche di pellet Polar

La Polonia è una nazione importante in Europa in fatto di produzione di pellet, anche se non sempre la sua offerta è presa in esame dai consumatori. Quali sono quindi i principali pellet polacchi disponibili per gli utenti italiani? E i più convenienti? Scopriamolo insieme e passiamo in rassegna le loro specifiche tecniche.

Una delle prime offerte che vogliamo considerare è il pellet Polar, un combustibile di conifera, completamente in pino, realizzato in Polonia dall’azienda Ecopower. Stiamo parlando di un pellet che dispone della certificazione DIN PLUS 7A195. Per quanto attiene invece alle specifiche tecniche abbiamo un potere calorifico pari a 5,30 kWh/kg. L’umidità invece non supera l’8%, mentre le polveri appaiono inferiori all’1%. Ceneri ≤ 0.5 %.

Pellet Tartak: le principali caratteristiche tecniche

Una valida alternativa è costituita dal pellet polacco Tartak, un combustibile di conifera realizzato nella segheria Olczyk. Si tratta di una impresa affermata in Polonia nel campo della produzione di legname e dei componenti in legno di pino, materia prima che compone il pellet in oggetto.

Il pellet Tartak ha la certificazione DinPlus. Le sue caratteristiche tecniche non eccellono ma possono interessare gli utenti alla ricerca di un prodotto low cost e dal potenziale interessante rapporto qualità-prezzo:

  • umidità inferiore al 10%
  • lunghezza inferiore a 45 mm
  • Contenuto di cenere inferiore a 0,32%
  • Potere calorifico circa 5 kWh/kg
  • Densità superiore a 0,65 kg/dm³

Pellet polonia: perché scegliere il pellet Olimp

Restando nell’ambito dei prodotti polacchi, vogliamo segnalarvi il pellet Olimp. Si tratta di un combustibile realizzato dall’impresa Stelmet. È un pellet contraddistinto da una buona resa termica, il minimo è di 5,5 kWh/kg. Contenuto anche il residuo delle ceneri, <0,5%. L’umidità massima non eccede la soglia di 7,5%.

La produzione di questo pellet implica l’uso esclusivo di trucioli di conifere (pino e abete rosso). Il colore è chiaro ed è uno dei pochi pellet polacchi a poter vantare la certificazione EnPlusA1. Anche grazie a questo riconoscimento rappresenta una soluzione molto gettonata dagli utenti ed appartiene ai prodotti di fascia alta. Se si riesce a spuntare un prezzo interessante, può costituire una variante più economica ma altrettanto performante dei pellet austriaci più prestigiosi.

Se avete provato almeno uno dei prodotti citati, vi invitiamo a rendere nota la vostra esperienza, così da orientare verso le proposte migliori gli altri consumatori.

Pellet polonia