Pellet prezzo: come sceglierlo?

Pellet prezzo: come sceglierlo? Secondo i prezzi attuali, una stufa a pellet può ridurre, nel corso di una stagione, le spese inerenti il riscaldamento da 100 a oltre 1.200 euro, in base alla tipologia di impianto con cui va a integrarsi. Si tratta di una modalità di riscaldamento delle nostre abitazioni sempre più popolare.

Nel nostro Paese vi sono circa 1,7 milioni di stufe, cui si aggiungono circa 50-60mila caldaie a uso domestico. È un mercato ancora di nicchia sebbene in netta crescita. Dai dati di vendita del primo semestre del 2013, secondo quanto diffuso dell’Associazione Italiana Energie Agroforestali, registriamo una crescita del 30% rispetto al medesimo semestre dell’anno precedente, più del doppio della crescita media degli ultimi anni.

Pellet prezzo e incentivi. Sia le stufe che le caldaie in pellet possono fruire anche di diversi incentivi. Il bonus impiegato più di frequente sono le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie, corrispondenti al 50%. C’è poi da valutare il conto termico, un contributo variabile a seconda della zona climatica e della potenza installata. Vi sono inoltre le detrazioni fiscali del 65% che però sono disponibili solo se l’intervento prevede anche la coibentazione dell’involucro e la sostituzione dei serramenti.

Il prezzo del pellet subisce delle variazioni stagionali, una tonnellata è venduta a circa 320 ero, mentre il consumatore va a pagare un sacco da 15 kg tra 4,8 e 5,5 euro.

pellet prezzo