Stufe a pellet nordica

Perché scegliere le stufe a pellet Nordica?

L’energia negli ultimi tempi ha accresciuto a un tale livello i suoi costi che, addizionando le spese dell’elettricità con quelle di gas e gasolio abbiamo un computo totale pari al 10-20% del reddito familiare.

Sebbene le energie rinnovabili non possano sostituire integralmente la produzione di energia da combustibili fossili, è possibile coprire una significativa percentuale del fabbisogno energetico. Per la produzione dell’acqua calda e riscaldamento sono sufficienti un buon impianto solare integrato con la combustione a pellet.

È qui che entra in scena Nordica, gruppo industriale del nord-est italiano presente in 20 paesi del mondo, produttore di una vasta gamma di stufe dall’elevato apporto tecnologico. Si tratta di articoli che rispettano a pieno le normative sulle emissioni e certificati CE, con l’aggiunta di certificazioni internazionali ancor più restrittive di quelle italiane.

Ma quali sono i modelli di stufe a pellet Nordica?

  • Giordana Idro: dispone di un rivestimento in maiolica e vetro ceramico resistente a 750°, pompa di circolazione e vaso di espansione di serie. Scambiatore di calore con sistema di pulizia manuale. Ventilazione frontale con possibilità di esclusione. Ha un rendimento del 91% ed è in grado di riscaldare 527 m3.
  • Dorina: ha un rendimento dell’87%, capacità di serbatoio di circa 13 kg, e può riscaldare uno spazio equivalente a 177 m3. Il peso è contenuto, appena 91 kg, e richiede un assorbimento energetico di 60-80 W.
  • Duchessa Idro: la sua capacità di riscaldamento interessa uno spazio di 344 m3, mentre il rendimento è del 91% per un serbatoio da 20kg. Non ha però termostato interno, né ventilazione forzata. La potenza termina globale è di 3,9-13,1 kW .
  • Elisir Idro: si distingue per la linea slim (le sue dimensioni sono 974x1028x304 mm). La potenza termica globale è di 3,9-13,8 kW. Non dispone di ventilazione forzata, né di termostato interno

Pellet Prezzo Migliore: quale scegliere

Aliquota agevolata stufe a pellet Aliquota agevolata stufe a pellet. Le stufe a pellet potranno sfruttare il regime di Iva agevolata al 10% ma solo nell’eventualità in cui vengano impiegate per riscaldare il liquido che alimenta il sistema di riscaldamento degli ambienti e dell'ac...
Perché le sfufe a pellet sono validi metodi alternativi di ... Le stufe a pellet, come metodi alternativi di riscaldamento, stanno prendendo sempre più piede nelle case degli italiani. Infatti un italiano su tre ha scelto di passare a questo nuovo ed "ecologico" riscaldamento, per via dei vari benefici economic...
Il rialzo dei prezzi non ferma l’aumento della domanda... Nel 2013 è stato registrato un significativo innalzamento nell'acquisto di stufe a pellet. Si parla di cifre che raggiungono il 30% in più rispetto agli scorsi anni. Ciò sta a indicare che il pellet inizia a entrare sempre più di frequente nelle ...
Pellet canadese prezzi 2015, Professional Pellet Pellet canadese prezzi 2015 Professional Pellet: l’eccellenza della produzione canadese Come forse molti di voi già sapranno, il Canada rappresenta uno dei Paesi più importanti quanto a produzione di pellet, ogni anno dai suoi impianti escono 2,...
Pellet quanto consuma? Pellet quanto consuma? Per sapere se è davvero conveniente una stufa a pellet dobbiamo conoscere con esattezza i costi di gestione e di utilizzo. Si tratta di dispositivi che hanno ormai invaso il mercato da anni con numerosi modelli e varie dime...
Quale stufa a pellet acquistare? Quale stufa a pellet acquistare? Dato l'elevato risparmio, sul mercato, al momento, l'offerta delle stufe alimentate a pellet si è progressivamente estesa. A variare, oltre il fronte estetico, soggetto a valutazioni spesso molto soggettive, sono ele...