Stufe a pellet usate

Stufe a pellet usate: consigli per l’acquisto

Scegliere una stufa a pellet non è così facile, soprattutto se ci si orienta, in vista di un maggior risparmio economico, verso un prodotto di seconda mano. Un buon risultato sarebbe riuscire a reperire una stufa a pellet a circa metà del proprio valore, così da destinare i soldi risparmiati nell’acquisto di pellet di legna da bruciare in un anno.

Nel mercato delle stufe a pellet usate le alternative sono minori rispetto all’offerta tradizionale, l’acquisto dovrebbe richiedere quindi minore fatica. È indispensabile però la conoscenza di alcuni criteri di selezione, utili a guidare la vostra scelta verso un prodotto di qualità, evitando brutte sorprese dopo l’acquisto:

Ricordate di verificare l’effettiva possibilità di apportare le modifiche necessarie all’installazione di un sistema di riscaldamento nella vostra abitazione. Chi vive in condominio dovrebbe preventivamente consultare l’amministratore per sapere se si ha il permesso ad avviare i lavori.

Mentre state valutando i differenti tipi di stufa a pellet in vendita non scordate di pensare al tipo di combustibile che preferite utilizzare.

Quali sono i principali combustibili per le stufe a pellet usate?

Pellet di legna, mais o miscele. Altro interrogativo a cui trovare risposta è: quanta potenza serve per riscaldare gli ambienti interni dell’abitazione? Ciò è utile a stimare il costo totale per l’acquisto del pellet che si andrà a consumare in un anno.

Meglio evitare stufe a pellet usate troppo vecchie. Visto che si tratta di un investimento considerevole, è preferibile disporre almeno dell’accensione elettronica, funzione fondamentale per questa tipologia di stufe.

Calcolate l’autonomia di cui è provvista la stufa, comparando consumi e capacità del serbatoio. Più estesa la capienza tanto più alta la convenienza, visto che non è richiesto un caricamento frequente.

Eseguite un corretto controllo periodico di termostato e cronotermostato della stufa a pellet durante i periodi di transizione, ovvero subito prima e dopo i mesi più freddi. Così facendo avrete la temperatura ideale minimizzando i consumi.

Pellet Prezzo Migliore: quale scegliere

Stufe a pellet quale comprare? Stufe a pellet quale comprare? Sono tanti i modelli di stufe alimentate a pellet, concentrato di segatura di legno non trattato e pressato, impiegando tecnologie differenti. Si deve verificare l'esistenza dei presupposti di base per l'installazione d...
Pellet Pfeifer: perché scegliere questo pellet? Pellet Pfeifer caratteristiche Il pellet Pfeifer è un prodotto austriaco, molto noto anche nel nostro Paese. Si tratta di un pellet frutto della lavorazione del legno di abete. In base a quanto riportato dall’impresa produttrice, il pellet Pfeife...
Resta il pellet il materiale preferito tra le biomasse L’associazione Italiana energia dal legno ha rilevato subito dopo un’indagine condotta nel territorio italiano come gli italiani preferiscono riscaldarsi con materiali di origine agroforestale, ovvero il pellet. Secondo diversi studi condotti ...
Pellet prezzi: quali sono e come risparmiare? Pellet prezzi 2015: i criteri da considerare nella scelta Quanto costa il pellet? È una delle prime domande che si pongono quanti si avvicinano a questa realtà e sono alla ricerca di un risparmio, magari associato a una sensibilità verso le temat...
Stufe a pellet ecologiche ed economiche Una delle soluzioni più efficaci per risparmiare notevolmente sulla bolletta elettrica e del gas ma evitando di soffrire il freddo delle tipiche giornate invernali è sicuramente l'utilizzo delle stufe a pellet. Stufe che permettono di risparmiar...
Le stufe a pellet senza canna fumaria: come funzionano? Le stufe a pellet senza canna fumaria rappresentano il giusto connubio tra design e comfort. Parliamo di un sistema di riscaldamento capace di coniugare il risparmio energetico con la cura per l’arredo domestico. Questi modelli permettono ai cittad...