Stufe a pellet usate

Stufe a pellet usate: consigli per l’acquisto

Scegliere una stufa a pellet non è così facile, soprattutto se ci si orienta, in vista di un maggior risparmio economico, verso un prodotto di seconda mano. Un buon risultato sarebbe riuscire a reperire una stufa a pellet a circa metà del proprio valore, così da destinare i soldi risparmiati nell’acquisto di pellet di legna da bruciare in un anno.

Nel mercato delle stufe a pellet usate le alternative sono minori rispetto all’offerta tradizionale, l’acquisto dovrebbe richiedere quindi minore fatica. È indispensabile però la conoscenza di alcuni criteri di selezione, utili a guidare la vostra scelta verso un prodotto di qualità, evitando brutte sorprese dopo l’acquisto:

Ricordate di verificare l’effettiva possibilità di apportare le modifiche necessarie all’installazione di un sistema di riscaldamento nella vostra abitazione. Chi vive in condominio dovrebbe preventivamente consultare l’amministratore per sapere se si ha il permesso ad avviare i lavori.

Mentre state valutando i differenti tipi di stufa a pellet in vendita non scordate di pensare al tipo di combustibile che preferite utilizzare.

Quali sono i principali combustibili per le stufe a pellet usate?

Pellet di legna, mais o miscele. Altro interrogativo a cui trovare risposta è: quanta potenza serve per riscaldare gli ambienti interni dell’abitazione? Ciò è utile a stimare il costo totale per l’acquisto del pellet che si andrà a consumare in un anno.

Meglio evitare stufe a pellet usate troppo vecchie. Visto che si tratta di un investimento considerevole, è preferibile disporre almeno dell’accensione elettronica, funzione fondamentale per questa tipologia di stufe.

Calcolate l’autonomia di cui è provvista la stufa, comparando consumi e capacità del serbatoio. Più estesa la capienza tanto più alta la convenienza, visto che non è richiesto un caricamento frequente.

Eseguite un corretto controllo periodico di termostato e cronotermostato della stufa a pellet durante i periodi di transizione, ovvero subito prima e dopo i mesi più freddi. Così facendo avrete la temperatura ideale minimizzando i consumi.

Pellet Prezzo Migliore: quale scegliere

Pellet bianco: è il pellet migliore? Quali le caratteristic... Pellet bianco prezzo: come risparmiare? Il costo del pellet cambia in rapporto al tipo di legno impiegato, alla purezza, alle certificazioni conseguite dal brand e all’entità dell’acquisto (maggiore è la quantità minore è il prezzo del singo...
Riscaldamento Ecologico: il pellet ricavato dai fondi di caf... Ti starai domandando se il titolo che hai appena letto è uno scherzo oppure è realtà. Ebbene si, questo nuovo progetto avviato da Cattelan Distributori Automatici in collaborazione con l'Università di Udine, ha come obbiettivo proprio la creazion...
Perché il consumo di pellet è in continua crescita Il consumo di pellet negli ultimi anni ha raggiunto cifre altissime non solo in Italia ma in tutto il mondo. Le cifre relative al consumo medio si aggirano sulle sedici tonnellate annue e prevedono un forte aumento nei prossimi anni. Questo è do...
Perché scegliere una stufa a pellet per riscaldare casa? Perché scegliere una stufa a pellet per riscaldare casa? Ormai da diversi anni, nel mercato dei forme di riscaldamento alternative, abbiamo visto il progressivo affermarsi delle stufe a pellet. Ma quali sono le ragioni principali che portando ogni a...
Il rialzo dei prezzi non ferma l’aumento della domanda... Nel 2013 è stato registrato un significativo innalzamento nell'acquisto di stufe a pellet. Si parla di cifre che raggiungono il 30% in più rispetto agli scorsi anni. Ciò sta a indicare che il pellet inizia a entrare sempre più di frequente nelle ...
Perché scegliere pellet prestagionale? Perché scegliere pellet prestagionale? Come riconoscere un prodotto di qualità? Con l’arrivo dell’autunno la domanda di pellet cresce molto rapidamente e il prezzo di sale in modo esponenziale a partite da settembre, raggiungendo il picco nei m...